giovedì 19 ottobre 2017

Frasi celebri

Solamente chi è forte è capace di perdonare. Il debole non sa ne perdonare ne punire.

Gandhi (1869-1948)

lunedì 16 ottobre 2017

Nella polvere di Povegliano

Percorso veloce e polveroso, dove serviva più la forza che la tecnica, e forse questo è il motivo principale della  mia buona prestazione (7° su 14 di categoria), che numeri alla mano significa  il mio miglior piazzamento di sempre. A metà gara ho centrato un albero con il fianco e sono rimasto fermo e senza fiato per una quindicina di secondi, per poi ripartire facendo finta di non sentire il dolore, anche se poi l'ematoma si è rilevato piuttosto importante; nella foto il punto esatto dell'impatto, fortunatamente la fotografia è stata scattata il giro successivo. Nel finale mi ha aiutato parecchio il respirare solo con il naso perchè il caldo e la polvere non facevano più arrivare aria nei polmoni. 

venerdì 13 ottobre 2017

Il battesimo del ponte

Si narra che anni fa ci fossero solo i tralicci principali e che il battesimo della stagione del ciclocross consistesse nell'attraversamento in sella; ora basta farlo anche bici in spalla e ci si può aiutare uno con l'altro. Lo avevo sempre evitato in passato, ma quest'anno non mi sono potuto tirare indietro.

martedì 10 ottobre 2017

Ciclocross a Spilimbergo (PN)

Modesta prestazione nella prima gara stagionale di ciclocross nel bike park di Spilimbergo (PN). Nel bosco mi sono divertito parecchio, ma su dossi, cunette, curve paraboliche e slalom tra gli alberi sono decisamente poco agile e molto, molto lento; decisamente meglio nei lunghi rettilinei e nei curvoni sul prato, mentre ero veramente veloce sulla scalinata e sugli ostacoli, unici tratti dove si scendeva dalla bici. Sarebbe stato bello cronometrarsi a piedi nella prima metà del percorso, sono sicuro sarei stato più veloce, ma in gara con la bici in spalla, in certi passaggi sarei rimasto incastrato tra gli alberi.

lunedì 2 ottobre 2017

C.I. Crono Squadre di Lignano

Lorenzo in zona cambio si siede a terra ed in un colpo secco Loris gli sfila la muta: il primo gioco di squadra comincia qui, perchè in acqua le onde ci hanno fatto separare troppo presto. Pur non avendo mai provato prima, in bici abbiamo trovato un'ottima intesa, ottenendo un tempo di tutto rispetto e superando parecchie squadre. Al secondo cambio Michele perde tempo con una scarpa, poi sbaglia uscita e deve tornare indietro, così Loris, Damiano e Lorenzo allungano mentre io procedo regolare finchè Michele mi raggiunge; a metà percorso, al passaggio davanti al gazebo della nostra squadra, lui si esalta e comincia ad accelerare, io sto morendo ma non posso staccarmi ! Con un ultimo chilometro da favola riagganciamo i nostri compagni, così tagliamo il traguardo (96° su 237) tutti e cinque insieme, degna conclusione di una splendida esperienza, da festeggiare con gli altre squadre del team con abbondanti caraffe di birra.

giovedì 28 settembre 2017

Cyclocross

Cyclocross is Belgium. Ridley is Belgium. My heart is Belgium.

mercoledì 27 settembre 2017

La quiete prima della tempesta

Poche centinaia di metri più in la 1000 atleti si stanno preparando in zona cambio, creando un via vai degno di un formicaio, tra gli sguardi incuriositi dei turisti stranieri. Chi si attacca il tatuaggio con il numero, chi gonfia le ruote della bicicletta, chi prepara le scarpe e il cappellino per la corsa. Eppure basta allontanarsi un pelo per trovare la pace e la tranquillità del fiume Mincio, per respirare gli odori del bosco ed il silenzio della natura, momenti rilassanti per trovare la giusta concentrazione prima della gara. Anche se io in realtà stavo solo cercando di evitare le code davanti ai bagni chimici.